Rassegna Stampa

<  Industria triestina “Esteta”: l’acronimo che traccia il futuro
27.05.2011

La città della logistica, tra mare e binari la partita del futuro

Rete ferroviaria, limiti infrastrutturali e gestionali da sanare Porti, no a logiche diverse per Trieste e Monfalcone

Rafforzamento della rete infrastrutturale e di collegamento, individuazione di canali per attrarre investitori privati che possano impegnare capitali fondamentali per la realizzazione di grandi opere e, ancora, l’eventuale attivazione delle cosiddette società di corridoio, in una logica di integrazione e sinergie. Sono, in sintesi, alcuni dei suggerimenti che vengono dall’analisi firmata dal professor Giacomo Borruso dell’Università di Trieste e dal presidente dell’Autorità portuale di Venezia Paolo Costa sugli “Interventi da realizzare nel Nord Est per il consolidamento della funzione logistica”, una delle parti cioè dello studio commissionato da Confindustria Trieste alla Fondazione Nord Est sulle linee strategiche per lo sviluppo di Trieste.

Le potenzialità proprie di un ruolo da protagonista per Trieste all’interno della cosiddetta Piattaforma logistica del Nord Est emergono dal lavoro, nel quale si rileva come fra le sette aree individuate dal Piano nazionale della logistica vi sia anche quella che raduna le tre regioni della parte più orientale del Paese: Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

Trieste oltre trieste

CONFINDUSTRIA TRIESTE - Piazza Casali 1, 34134 Trieste
TEL 040 3750111 - mail: oltre.ts@confindustria.ts.it